Superbonus: ecco perché conviene; rivalutazioni fino al 30%

Ieri sono stato a Careno (CO), un nuovo sopralluogo per verificare la possibilità per un giovane cliente di ristrutturare casa utilizzando i benefici dell’ormai mitico Superbonus 110.

Durante il viaggio di ritorno non ho potuto non pensare che è già passato parecchio tempo (era il luglio 2020, anche i bonus invecchiano) dall’entrata in vigore di uno dei provvedimenti agevolativi più appetitosi, ma anche più complicati, della storia edilizia.

Mito o realtà?

Il superbonus rimborsa il contribuente più di quanto abbia speso, mai successo prima in Italia! In passato abbiamo avuto a che fare con detrazioni fiscali del 50%, 65%, 70%, ma mai di una tale portata, in un’era politica ormai passata avremmo potuto dire una vera e propria “potenza di fuoco”.

Forse è proprio questo che spaventa un po’.

Il Cliente mi ha accolto sul posto con un misto di speranza e di perplessità: “Cosa dice mi conviene? Ma servono così tanti documenti come dicono? E con la Banca cosa devo fare per la cessione del credito? Con il nuovo impianto e il cappotto avrò dei significativi risparmi sui consumi?”

Ad ogni domanda ho dato una risposta non per convincerlo a intraprendere i lavori, ma per mostrare quelli che sono i vantaggi dell’operazione e i benefici che ne trarrà a mio modo di vedere molto superiori rispetto ad un iter che certamente avrebbe potuto essere più fluido (“e per quanta strada ancora c’è da fare amerai il finale”).

Le agevolazioni fiscali previste dallo Stato oltre a voler rilanciare il settore hanno come obbiettivo quello di rendere il patrimonio immobiliare italiano, spesso obsoleto, sempre più efficiente dal punto di vista energetico; utilizzare sempre meno risorse per proteggersi dalle temperature troppo fredde o troppo calde è diventata una necessità, non più un semplice slogan.

Coibentando tetti, facciate e solai ed installando infissi performanti l’involucro edilizio risulta maggiormente efficiente dal punto di vista della dispersione sia durante la stagione invernale che in quella estiva. Altro aspetto fondamentale è l’incentivazione dell’utilizzo di energie rinnovabili e contemporaneamente la disincentivazione dell’utilizzo di gas e derivati del petrolio per climatizzare gli ambienti.

Questi interventi globalmente si traducono in una riqualificazione immediata degli edifici per quanto concerne il decoro architettonico, l’integrità, la funzionalità dell’involucro e degli impianti. Ne consegue un aumento del pregio dell’immobile

La rivalutazione oltre al valore intrinseco legato al miglioramento “strutturale” dell’edificio si basa sull’effettivo risparmio delle spese gestionali di riscaldamento e acqua calda, che si evidenzia moltissimo ad esempio quando si passa a installare impianti con generatori di pompa di calore.

Questa riqualificazione globale si traduce in un aumento del valore di mercato dell’unità immobiliare che può variare da un minimo del 10% fino al 30%, senza considerare il tema delle spese che risulteranno ridotte; facendo un esempio pratico nel caso di un condominio gli aumenti del canone mensile per un appartamento di circa 100 mq si possono concretizzare in 100 €uro al mese solo perché sono diminuite le spese di gestione; il valore locativo e l’appetibilità dell’immobile messo sul mercato aumenta anche in funzione del comfort abitativo. 

Alla luce di quanto detto è ovvio che come professionista nell’ambito immobiliare non possa che sostenere con entusiasmo i contenuti del Superbonus: occasione unica per rivalutare la propria casa risparmiando sulle spese di gestione e/o valorizzando un immobile di proprietà rendendolo appetibile sia per il mercato della locazione che del trading immobiliare.

Come ci piace dire l’immobile non deve essere visto come una realtà statica e immutabile fonte solo di problemi, ma come un tesoro da mantenere e valorizzare, un capitale da gestire e far fruttare, un sogno da coltivare e realizzare.

Abbiamo pensato di dedicare una settimana intera, quella dal 29 marzo, a descrivere tramite i social (Facebook, Instagram e Twitter) e il blog come noi affrontiamo il tema del Superbonus 110, cosa dovete aspettarvi, quali sono le procedure standard e i reali vantaggi che potrete avere.   

(Nell’attesa, potete consultare QUI la nostra pagina dedicata per scoprire cosa possiamo fare per voi.)

“L’ottimista vede opportunità in ogni pericolo, il pessimista vede pericolo in ogni opportunità.” Winston Churchill 

1 commento su “Superbonus: ecco perché conviene; rivalutazioni fino al 30%

  1. Pingback: Superbonus: il doppio salto di classe - Re.Volve.Re

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.